La Nostra Storia

Da bambina durante la trebbiatura, Canestrello, 1941

E’ nel 1919 che la Masseria Canestrello entra a far parte della storia della mia famiglia. In quell’anno mio nonno Antonio Antinozzi, commerciante internazionale di muli e cavalli di Castelfranco in Miscano,  estende il suo campo di azione alla Puglia, acquistando dall’amministrazione del Principe Alfonso Doria Pamphilj la masseria e una vasta area di terreni, ai tempi terra di pascolo e transumanza, ai piedi del comune di Candela. 

Inspezione prima del raccolto, Vetruscelli, 1987

Due generazioni dopo, alla fine degli anni ‘60, la Masseria Canestrello diventa la base operativa di quello che da oltre 50 anni è il mio lavoro e la mia passione: coltivare grano duro di alta qualità. 

Nel 2019, sono 100 gli anni che legano generazioni della mia famiglia a questa terra fertile, ai suoi paesaggi e alla nostra masseria. 

Per celebrare questo traguardo abbiamo voluto realizzare un vecchio sogno: portare a tavola il nostro grano, in una produzione limitata di pasta lavorata con rigoroso metodo artigianale.

Il risultato ci è piaciuto. E ora speriamo piaccia anche a voi.

Gigliola Antinozzi Laudisa

Sulla mietitrebbia dopo un giro di ricognizione, Canestrello, 2015